martedì 23 gennaio 2018

ST CLEMENT'S POLENTA BISCUITS

Il nome di questi biscotti arriva da una bevanda che Jamie racconta di aver servito presso il suo pub in tempi andati, una miscela di succo di limone ed arancia servito alle signore mentre i mariti si sfinivano di birra. Qualcuno giustamente, avrebbe poi dovuto riportarli a casa.
La stessa bevanda dà poi il nome ad una torta deliziosa la cui ricetta si trova sul libro "Jamie's Great Britain", starbookkato qualche anno fa.
L'autore deve essere molto affezionato agli aromi di questo dolce ed ha deciso di riportarli all'interno di semplici biscotti a base di farina di mais.
Mi ha incuriosito come in 5 ingredienti sia riuscito a realizzare una semplice ma gustosa ricetta di pasticceria casalinga, per altro velocissima da preparare.
Purtroppo, se non sono venuti tali e quali alla foto del libro, la colpa è solo mia.
Ingredienti per 24 biscotti
Preparazione totale 28 minuti

100 g di burro non salato, freddo
50 g di polenta fine (io farina fioretto biologica)
150 g di farina autolievitante
100 g di zucchero semolato + extra per spolverare
2 limoni (o arance) non trattati

Preriscalda il forno a 180°. Fodera due teglie con carta da forno lievemente oleata.
Riduci il burro a dadini e mettilo nella ciotola del mixer con le farine, lo zucchero e la scorza di 1 limone grattugiata finemente. Usa il pulse per combinare.
Spremi il succo di mezzo limone (o arancia) e continua con il pulse affinché il composto non formi una palla.
Dividi il tutto in 24 pezzi, dai la forma di palline e sistemale sui vassoi ad una distanza di 5 cm l'una dall'altra. Con il pollice forma una buchetta profonda 1 cm. Grattugia finemente la scorza del secondo limone (o arancia), distribuiscine un pizzico dentro i buchini e rifinisci con un pizzico di zucchero semolato.
Cuoci per 10 minuti o fino a che non saranno leggermente dorati.
Trasferisci su una gratella per raffreddare quindi in bocca!
NOTE PERSONALI
  • Se una ricetta indica di usare una farina auto lievitante, una ragione ci sarà. Io mi ostino a non comprarla perché le poche volte che l'ho utilizzata, il sapore di lievito era così evidente da rendermi sgradevole poi l'insieme del dolce. E questa volta ho fatto lo stesso, decidendo di aggiungere un cucchiaino e mezzo al composto. Che evidentemente non è bastato perché i biscotti non si sono aperti come l'immagine del libro ma sono rimasti un po' più più compatti. Il sapore è buonissimo, friabile e croccante sotto i denti grazie alla farina di mais. Forse leggermente sbilanciato in zucchero (io ne metterei di meno) ma profumatissimi e agrumati. 
  • Sulla preparazione non devo dire nulla perché la spiegazione è chiarissima e precisa. Io ho solo messo un pizzico di scorza grattugiata di arancia anziché limone dentro al buchino per avere il profumo di entrambi gli agrumi come nell'originale bibita St Clements. In breve, decisamente:
PROMOSSI 


11 commenti:

  1. Adoro i biscotti, la farina di mais nei dolci e il limone... e anche questi vanno messi sulla lunghiiiissima lista di ricette da fare, quindi! :D
    Anche io non sono una fan della farina autolievitante, però in effetti anche io ho notato che il risultato aggiungendo solo lievito alla farina non è mai lo stesso. Sgrunt!
    Grazie Patty, sono bellissimi!

    RispondiElimina
  2. Io uso la farina autolievitante lo Conte.. mi trovo bene, ci ho fatto i biscotti di Ale con le mele 😊grazie Patty, proverò anche i tuoi... questo libro è una rovina ❤️Mi piacciono un sacco

    RispondiElimina
  3. Buongiorno , scusa la domanda un po' scema , ma immagino che non posso sostituire il burro con olio neutro tipo riso o mais o girasole ...vorrei farli ma il coniuge non può mangiare burro per un problem biliare per un lungo periodo :(. Grazie per un 'eventuale risposta /suggerimento: magari tento lo stesso la sostituzione poi ti informo se vengono bene o sono nà schifezzuola;)!Ambra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, ho sostituito i 100 gr di burro con 120 gr di olio di semi di girasole deodorato, i biscotti però si sono leggermente sgranati, probabilmente ho messo troppo olio. Riproverò con meno olio. Comunque sono venuti buonissimi!

      Elimina
    2. Ciao, il problema di bilanciare la sostituzione di burro con l'olio è sempre in agguato. Spesso non si ottiene un risultato che convince perché è proprio questione di proporzioni e quella corretta, in genere, per sostituire il burro all'olio è di 10 a 8, vale a dire per 100 g di burro, servono 80 g di olio. Tu sei stata abbondantemente oltre ;)
      Inoltre se volessimo essere corretti, il tasso di idratazione del burro è diverso da quello dell’olio. Esempio: 100 g di burro contengono circa 18-20 g di acqua mentre 100 g di olio contengono solo 1% di acqua, quindi decidendo di usare olio al posto del burro, dovresti bilanciare anche i liquidi aggiungendo circa 18 g di liquidi siamo essi uova, acqua, latte, panna, succo di frutta, ecc. per ogni 100 g di burro sostituito con l’olio.
      Spero di averti aiutata. Un abbraccio

      Elimina
  4. Mi piace questa ricetta semplice e veloce, tutta da provare!
    Io la farina autolievitante me la faccio in casa: setaccio 3 o 4 volte una bustina di lievito per dolci insieme a 500 g di farina, in modo che il lievito si distribuisca bene nella farina, e poi rimetto tutto nel sacchetto (dove da vuoto ho scritto che è autolievitante, così me ne ricordo). Ha sempre funzionato alla grande. :-)
    Un abbraccio Pat!

    RispondiElimina
  5. Amo i dolci che prevedono l'utilizzo della farina di mais. Infatti, ricordo una torta di mele buonissima che preparava la mamma di un mio amore di gioventù ;) Per la farina autolievitante seguo il "metodo Mapi" con soddisfazione. Questi bisciotti mi incuriosiscono e credo che li proverò presto.
    Grazie cara Patty :)))

    RispondiElimina
  6. Salve ! Ho fatto i biscotti ieri. Ho usato anch'io la farina mais fioretto bio ,e preparato la farina autolievitante con la dose postata anni fa Da Stefania Orlando aka Araba Felice che era proprio per 150gr. di farina .Inoltre ho provato a sostituire il burro con olio di riso e abbassato di 20 gr. lo zucchero totale , usato metà succo di arancia e metà di limone a copertura della dose totale dell'aroma di agrumi 1/2 cucchiaino scarso di estratto di vaniglia bourbon homemade( io sono vaniglia dipendente) e aggiunto un pizzichino di sale all'impasto .Tutto l'impasto in planetaria con frusta a k,in qualche minuto fatto le briciole e poi compattato la palla a mano. Poi l'ho messo in frigo per un paio d'ore .Per la fossetta centrale ho udato l'estemità del manico di un cucchiaio mestolo di legno . Sono venuti molto buoni lo stesso!E veramente hanno una texture interessante! Solo il tempo di cottura nel mio forno( ho messo la modalità ventilata , la prossima prova la faccio con la statica) è da "assestare " 10' sono pochi e 15' sono troppi: ho bruciacchiato un pchino la scorza d'arancia ...li rifarò ;)!Grazie comunque!Ambra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, mi fa piacere che ti siano piaciuti. Ma praticamente hai fatto una nuova ricetta. Dobbiamo dirlo a Jamie, sarà felice di sapere che i suoi biscotti sono così versatili.
      A presto

      Elimina
  7. scusami se mi permetto. Ho avuto il tuto stesso problema. Dopo millemila prove e riprove, ho trovato che il bilanciamento perfetto per la sostituzione di olio al burro, in qualsiasi ricetta, è usare una quantità in grammi di olio pari al 50% del peso del burro ed aggiungere a questa gr di acqua per una quantità pari al 40% del peso dell'olio. Io ci faccio anche il babà, il panettone, etc... Mettere 80g di olio + 20g di acqua al posto di 100g di burro è troppo, l'impasto trasuda olio in cottura. Inoltre, non basta solo la sostituzione, cambia la tecnica: occorre montare le uova della ricetta con l'olio e l'acqua ed usare emulsione come fosse un unico ingrediente.

    RispondiElimina
  8. Grazie 1000 a tutte e due, a GrandMa per l a dritta del bilanciamento olio e acqua che provero' a usare quanto prima , e a Patrizia per la risposta...è sacrosanto da parte tuo ribadire il vero! Ho proprio fatto un' altra cosa, ma a Jamie non facciamoglielo sapere ,anche se forse gli farebbe piacere sapere di essere così versatile... povero Jamie , alle prese con na' scassapallini come la sottoscritta . Lui è un professionista serio e io non sono nessuno. Pero'mi sono veramente piaciuti tantissimo , sono ottimi ;e perciò domani li rifaccio con il burro stavolta,e senza cambi ulteriori , perchè non sono destinati al coniuge e vi diro' come mi è riuscita la versione VERA;)! Buona serata e ancora grazie. Ambra

    RispondiElimina