venerdì 16 giugno 2017

OREO COOKIE GARDEN CAKES


Questi dolcetti rappresentano un campo "terroso" o "fangoso" da cui spuntano delicati innocenti fiorellini di zucchero.
Di innocente in effetti in questi cake c'è poco, se si pensa al reiterato utilizzo dei simpatici biscotti OREO, nati appositamente per finire dentro ricette ideate da serial killer della glicemia.
Che poi, confesso qui, ora e mai più: a me gli Oreo non piacciono.
Cioè poco. Quel tanto che basta a farmeli accettare nei momenti di depressione acuta, quando nella dispensa non c'è neanche una maledetta briciola di cioccolata o mandorla a tirarmi su.
Sono una donna a basso mantenimento: mi adatto a tutto.
Però c'è il lato "positivo": questi neretti dal cuore candido, piacciono da morire a mia figlia. A livello che è in grado di finirsene un tubo in pochi minuti.
Così dopo la Oreo cheesecake, gli Oreo brownies e la layer Oreo cake (nessuno di questi pubblicati sul blog - ho una dignità da difendere), ho deciso che avrei provato questo giardino fiorito.
E grazie alla presenza di mia figlia e la sua amica in casa, sono anche riuscita a smaltirne una buona parte.
Ingredienti per 16 pezzi (per uno stampo quadrato da 20x20 foderato con carta da forno)
(preparazione - 30 minuti + 3 ore per il raffreddamento)

300 g di Oreo o biscotti similari
350 g di cioccolato fondente (io al 50%)
100 g di Golden Syrup
175 g di burro
100g di uvetta rivestita di cioccolata (ma anche altra frutta secca come cranberries)
150 g di confettini al cioccolato tipo Minstrels (ma anche Smarties o M&M)

Per la decorazione
60 g di crema al burro già pronta (da noi non c'è, si può fare in casa).
qualche goccia di colorante verde
16 fiori di zucchero
  1.  In un mixer riduci in briciole fini 75 g di biscotti per creare il "fango". Tieni da parte. 
  2. Rompi il cioccolato in quadretti e mettilo in una ciotola resistente calore insieme al golden syrup ed al burro e fai sciogliere a bagno maria. Mescola occasionalmente fino ad ottenere un composto lucido e cremoso. Toglilo dal calore e fai intiepidire. 
  3. Rompi con le mani i restanti Oreo in piccoli pezzi e versali nel composto di cioccolato con l'uvetta ed i confettini mescolando bene.
  4. Versa il composto nello stampo e premi con il retro di un cucchiaio per livellare bene. Cospargi la polvere di Oreo facendo attenzione che tutta la superficie ne sia ben coperta. Fai raffreddare in frigo per almeno 3 ore.
  5. Togli da frigo e taglia in 16 quadrati sistemandoli in pirottini di carta. 
  6. Colora la crema al burro con qualche goccia di colorante verde e mettila in un sac a poche munito di imboccatura a foglia. Realizza le foglie al centro di ogni dolcetto quindi sistema il fiore di zucchero sulle foglie. Questo dolce si conserva in frigo fino a 3 giorni. 
NOTE
  • Premetto che non riesco a mangiare questo genere di dolci. Cioè si, riesco ma in quantità minimali. Forse il tutto è dovuto all'eccessivo caldo di questi giorni, diamo la colpa a lui. Per onore della scienza, ho assaggiato un quarto di uno di questi dolcetti ed è stato più che sufficiente per farmi un'idea. Se userete dell'ottima cioccolata fondente non troppo amara e del buon burro,  l'insieme sarà molto goloso, con una miriade di consistenze diverse, dal croccante dei biscotti (che restano esattamente come sono senza prendere umidità), al morbido dell'uvetta e di nuovo al croccante dei confettini e fondente dell'insieme. Insomma non annoia. Ma è un dolce per palati primitivi, come possono essere quelli dei nostri bambini o quelli degli americani (senza voler offendere nessuno), o per tutti coloro che amano viaggiare a tutta velocità a fari spenti nella notte. Non so se mi sono spiegata.  
  • Vanno consumati freddi di frigo. Contrariamente ad altre preparazioni, il freddo esalta tutti i sapori e ne conserva ovviamente la forma. Il Golden Syrup è indispensabile per avere quell'incredibile ricordo di caramello che ritorna all'assaggio. A mio avviso anche un pizzico di fleur de sel non ci sarebbe stato male. 
  • La preparazione è velocissima, io ci ho messo meno di mezz'ora. Il tempo maggiore è per sciogliere la base di cioccolata, mentre il resto si fa in un attimo. Come confetti di cioccolata, ho voluto strafare ed ho usato le M&M gialle, ovvero quelle con le arachidi. Il crock e la sapidità della nocciolina ci sta assai bene. 
  • Non avendo il quadrato d'acciaio senza fondo o lo stampo di quella dimensione, ho usato una scatola di latta rettangolare 25 x 15 e devo dire che ha avuto il suo scopo. Ho ottenuto le medesime dimensioni (forse io li ho tagliati un po' più piccoli per incoraggiare al consumo). 
  • Per quanto riguarda le decorazioni, non ho fatto crema al burro. Mi sono limitata a realizzare i fiorellini con pasta di zucchero che avevo messa da parte e li ho fatti seccare nel tempo che il dolce si solidificava. Naturalmente io consiglio sempre a tutti di non mangiarli. 
  • La spiegazione è perfetta al secondo ed è una grande soddisfazione quando tutto viene esattamente come quanto spiegato ed illustrato. 
  • Per finire posso dire che è un'idea molto carina per feste di compleanno per i nostri ragazzi o pomeriggi in cui avete amici dei ragazzi in casa. Questo dolcetto sarà molto molto apprezzato. 
PROMOSSA 

36 commenti:

  1. mi ricordano i vasetti di martha stewart, con le torte sbiciolate a fare da terra e i fiori di zucchero in cima.. erano il must delle feste di compleanno ai tempi in cui mia figlia era piccola, al tempo dei palati primitivi. resta il fatto che qualsiasi altro dolce sarebbe stato sprecato o poco apprezzato, perche' il palato primitivo cosi comanda. E su questa definizione- azzeccatissima- chiudo, perche' dice tutto e anche di piu'. Metto via per quando diventero' nonna :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm...questa cosa della nonna ritorna, e non mi piace per niente :D

      Elimina
  2. Io che dignità da difendere non ne ho ho riempito il mio blog di ricette con gli Oreo: I tartufini sono tra le 3 ricette più cercate di sempre!! Quindi non solo apprezzo moltissimo questo dolce ma non vedo l'ora di provarlo...se avanzano Oreo, che con il consorte spesso dividiamo equamente: io la crema, lui i gusci 😄

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confesso che anche io cerco le ricette con gli oreo sul tuo blog! 😂.

      Elimina
    2. Allora aspetta perché altre nuove sono in programma 😘🙀😆

      Elimina
    3. Ecco, come se non bastassero già le ricette di questo libro!! Non andrò al mare quest'estate! 😂.

      Elimina
    4. Stefi, degli Oreo mi piace solo la crema perché i biscotti hanno una sorta di salatura che non mi esalta. E sulla dignità del blog...lasciamo perdere che ho ben altre ricette da maniaci e da difendere c'è poi ben poco :D

      Elimina
    5. Ecco vedi a me quel salatino fa morire. Sulla crema lascia perdere che ho colleghi che mi portano da USA quelli con doppia e tripla farcitura...😄

      Elimina
  3. Mea culpa, io volevo provarla ma mi aveva bloccato la crema al burro che non amo particolarmente 😜 ,quindi li proverò e non lo farò sapere a nessuno 😂. Al massimo per la festa di compleanno di mia nipote!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La crema al burro diciamo che è un Optional perché non è realmente nel dolcetto. Ma serve a decorare e con questi caldi durerebbe 1nanosecondo. La pasta di zucchero funziona alla perfezione. E poi non ho detto che sono cattivi, figurati che vado a rovistare nella scatola e a piccoli pezzi ce li finiamo. Quindi vai con la prova :D

      Elimina
    2. Ok grazie e complimenti per l'esecuzione, avevo dimenticato di scriverlo!

      Elimina
  4. Io adoro gli Oreo e quando sono in offerta faccio sempre scorta :D Non vedo l'ora di provare questi dolcetti....Veronica, anch'io come te, attingo dal blog di Stefi per le ricette con gli Oreo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi ho condotto alla perdizione 😂

      Elimina
    2. Io prima non li consideravo nemmeno....ora vorrei che in Italia arrivassero tutti i tipi...bianchi..doppi...insomma li desidero tutti ...Stefi ...colpa/merito tuo <3 e pure io mi mangerei solo il ripieno .....e lo so cosa c'è dentro ma non importa :DDDDDDD

      Elimina
    3. Speriamo che la Nabisco, produttrice degli Oreo, vi legga e mi omaggi si un tir assortito che vi rigiro 😁

      Elimina
  5. "Naturalmente io consiglio a tutti di non mangiarli"; "È un dolce per palati primitivi" Leggo queste chicche e mi dico che non si può non adorarti, per la lucidità e l'ironia che si sprigiona da tutto quello che scrivi. Non ho mai assaggiato gli Oreo, banalmente perché non li trovo, ma se dovessi trovarli, di sicuro proverei a fate questo dolce, che nella sua porcosità mi ispira. Le uvette per me sono un plus, e terrò conto della dritta degli M&M alle arachidi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mapi, gli Oreo li trovi all'Esselunga :)

      Elimina
    2. E nei supermercati della catena Simply 😅

      Elimina
    3. MA GRAAAAAZIEEEEE!!!!
      Adesso non solo li andrò a cercare, ma razzierò il blog dell'Araba in cerca di ricette per usarli! ^_^

      Elimina
    4. Mapi...prima i Lotus...ora gli Oreo...ecco non ci togliere dalle amicizie :D XD ti prego

      Elimina
    5. Dimenticavo...prima che mi elimini definitivamente....all'Esselunga ci sono anche gli Oreo ripieni al cioccolato.....ragazze io non ve l'ho detto XD

      Elimina
    6. E io che domani devo andare all'esselunga...Luciana sei colpevole quanto Stefania! 😂

      Elimina
    7. Veronica... sono onorata di far parte del gruppo XD

      Elimina
    8. Per fortuna sono stata all'Esselunga stamani... e spero di dimenticarmene la prossima volta che ci ritorno... Luciana ma tu sei un'adorabile tentatrice 😤 aiutooooooo 😍

      Elimina
    9. Franca ��Adorabile tentatrice è bellissimo.. grazie ❤️ Sappi che ho altri assi nella manica ��

      Elimina
    10. Quelli al cioccolato ve li lascio, sono del partito vaniglia :D

      Elimina
    11. Per me si va dalla perduta linea, per me si va nell'etterno gonfior. Perdete ogni speranza di dimagrir, o voi ch'entrate. ^_^

      Elimina
  6. Patty, mia figlia ha recentemente scoperto gli Oreo, e ogni tanto li mangia a colazione ;) Non ama molto fare colazione, a meno che non ci siano pandoro o colombe, o biscotti al cioccolato...
    Questi dolcetti sono sicura che faranno felici tanto bimbi, ma anche i loro genitori :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro tua figlia. Lei si che la sa lunga <3 :D

      Elimina
  7. Oh Patty ma com'è il palato di tutti coloro che amano viaggiare a tutta velocità a fari spenti nella notte??? ma soprattutto riuscirebbero a vivere a lungo tanto da assaggiare questi dolcetti... 😄😄😄
    Vabbè Il risultato finale di questo dolce è molto godurioso, adatto ai golosoni, la ricetta la salvo e poi si vedrà. Gli oreo mi piacciono ma li preferisco più come ingrediente che mangiati da soli, I tartufini dell'Araba sono il 🔝🔝🔝 e adesso attendo le altre ricette sul suo blog... 😍
    Patty come sempre ti meriti gli applausi 👏👏👏 carinissimi anche i fiorellini 💖

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il palato di chi non ha paura di niente, neanche delle 2950 calorie per cmq che hanno questi dolci. Temerari veri. Cosa che sono anche io ma magari per una millefoglie alta 50 cm. O per un cesto da vendemmia pieno di patate fritte e maionese. Questi palati qua vivono più a lungo di me e sai quanti dolci così assaggiano? Di certo la vita se la godono assai. :D

      Elimina